PRODOTTI IN

OFFERTA

 

Sfoglia tutti i nostri prodotti e i servizi in offerta, troverai sconti sensazionali!

vai

SCOPRI I NOSTRI

SERVIZI

 

Dal controllo della pressione all'esame impedenzometrico massa grassa / massa magra, vieni da noi per qualunque tua esigenza

vai

La nostra farmacia

farmacia Petracca consiglia

T-SHOCK NUOVA PELLE

YOUNG AGAIN E T-SHOCK NUOVA PELLE: gli esclusivi trattamenti anti-invecchiamento che donano una "nuova pelle"

Scopri di più

TESSERA FEDELTÀ

Stampa la nuova carta fedeltà, farmacia Petracca ti premia!

Scopri di più

PRODOTTI PER L'INFANZIA

Conosci i migliori prodotti per il tuo bambino

Scopri di più

COSMETICI MAGISTRALI

Prova la nostra linea di cosmetici per il benessere della tua pelle

Scopri di più

NOVITÀ DARPHIN

PERFORMANCE PERFETTA

Scopri di più

DIETA TRIFASICA

Dagli specialisti del centro Mességué...

Scopri di più

Il termine ‘dermatologicamente testato’, spesso utilizzato in pubblicità per esaltare le qualità di un prodotto cosmetico è molto conosciuto. Ma cosa vuole dire ? Come fa un prodotto ad essere testato ?

L’azienda cosmetica, prima di immettere il prodotto finito in commercio può avvalersi dei controlli dermatologici attraverso i cosiddetti patch test. Si tratta di controlli facoltativi ma che vengono effettuati molto spesso proprio per migliorare la comunicazione del prodotto e invogliare il cliente.

I patch test si effettuano in istituti organizzati, vedi le Università ( testato presso l’università….) e devono sottostare a specifiche regole: vengono scelti i volontari ( di solito più di venti) in base a specifiche regole ( età > 18 anni, buono stato di salute generale, assenza di patologie cutanee). Viene applicato il prodotto da testare sotto occlusione e si valuta la reazione e il numero di risposte irritative a 15 minuti e a 24 ore dalla rimozione del patch. Le reazioni che possono essere riscontrate sono: eritema, edema, vescicole e sono suddivise a seconda della gravità (assente, leggera, visibile, moderata e comparsa di edema, quindi grave). Si elabora quindi un indice medio di irritazione che deve rimanere al di sotto del valore oltre il quale il prodotto testato è classificato irritante.

Se il prodotto supera i test può essere definito ‘dermatologicamente testato’.